Ho deciso, riparto dalla vitellaia

Romolo Granata, socio e tecnico aziendale accanto a una delle ultime vitelle nate in stalla

Tecnologia

Ho deciso, riparto dalla vitellaia

L’azienda agricola Simonazzi di Reggio Emilia ha voluto offrire alla rimonta la stabulazione in cuccette fin dallo svezzamento e l’illuminazione delle gabbiette

Da sempre le modifiche della vitellaia appaiono come un lavoro dispendioso e che necessita di spazi ampi. E se non fosse davvero così? Abbiamo tutti in mente il concetto di vitellaia su lettiera permanente, che richiede tanto spazio per gli animali… Ma se quest’ultimo dovesse mancare, per il corretto benessere animale come risolvere il problema? Semplice: costruiamo la vitellaia su cuccetta! Alcune aziende agricole in passato avevano già preso la decisione di mettere la rimonta su cuccetta, ma con animali di età superiore ai 4-5 mesi di vita. Qui no, si è deciso di metterci i vitelli appena svezzati (circa 70-75 giorni di vita). Questa è stata la sfida principale per l’allevatore: il cambio di mentalità.

vitellaia, Simonazzi, cuccette, illuminazione, benessere animale
La nuova vitellaia su cuccetta 

Paura? Assolutamente tanta. Risultato? Estremamente soddisfacente! All’inizio gli animali hanno studiato la situazione e in pochissimo tempo hanno imparato a coricarsi correttamente in cuccetta. Qualche imprevisto certamente c’è stato, ma le bandiere modulabili hanno permesso di correggere velocemente i piccoli errori e creare le migliori condizioni per le vitelle.
In occasione della realizzazione della nuova struttura (che accoglie le vitelle fino a 8 mesi di vita, perchè successivamente gli animali vengono trasferiti nei box all’interno del corpo principale dell’azienda), sono state apportate altre piccole modifiche alle modalità di svezzamento (in gruppi di 4-5 animali, e non più singolarmente), alle modalità di alimentazione delle vitelle (da fieno lungo e mangime a razione unifeed) e alle gabbie.

vitellaia, Simonazzi, cuccette, illuminazione, benessere animale
Nella nuova vitellaia su cuccetta vengono stabulati i soggetti di età compresa tra i 70-75 giorni e gli 8 mesi di vita
 

Luci led

Il problema principale nelle gabbie era l’illuminazione, in quanto i vitelli restavano per troppe ore al buio, o comunque in una zona di penombra: una semplicissima striscia di luci led ha permesso di creare molta luce, con conseguente aumento dell’ingestione dello starter e quindi maggiori accrescimenti allo svezzamento. Inoltre oggi, di notte, le gabbie non restano mai completamente al buio, ma i led vengono passati a luce blu, per un maggior riposo e tranquillità degli animali.

vitellaia, Simonazzi, cuccette, illuminazione, benessere animale
La migliore illuminazione ha comportato un aumento dell’ingestione dello starter e maggiori accrescimenti allo svezzamento

In conclusione, non servono grandi investimenti per avere buoni risultati, servono solo nuove idee e spirito di innovazione!

A cura del Servizio Tecnico Emilcap