È la caseina, dolcezza!

Gino Oddolini all’interno del caseificio aziendale “Punto Latte” di San Giovanni di Concordia (Mo)

Gestione mandria

È la caseina, dolcezza!

Nell’allevamento della Società agricola Dolcezza di Disvetro (Mo), l’inserimento in razione di Multipass (Cortal Extrasoy) ha consentito al caseificio aziendale di massimizzare la resa in Parmigiano Reggiano

Di questi tempi, con i prezzi di mais e soia alle stelle, non è difficile imbattersi in allevatori con l’umore sotto i tacchi. È tutta un’altra storia con Gino Oddolini, titolare della Società agricola Dolcezza di Disvetro (Mo) e del caseificio “Punto Latte” di San Giovanni di Concordia (Mo). Siamo ovviamente nel territorio di Sua maestà Parmigiano Reggiano, ma il sorriso che vediamo stampato sul volto di Gino non è direttamente correlato ai positivi corsi del Re dei formaggi. 

Multipass, Cortal Extrasoy, proteina bypass, caseificio aziendale, Parmigiano Reggiano

Alla Dolcezza vengono munte al momento 140 vacche di razza Frisona

 

Piuttosto, al successo personale e del suo team di collaboratori ottenuto in occasione dell’edizione 2021-2022 del World Cheese Award: qui, il Parmigiano Reggiano con 30-39 mesi di stagionatura di Punto Latte si è infatti aggiudicato il prestigioso premio “Supergold”, l’oro degli ori, tra i formaggi a latte di Frisona, mentre il 24-29 mesi ha conquistato la medaglia di bronzo. “Che ci vuole per tagliare simili traguardi? Una stalla che giri al massimo – sottolinea Gino – e un dialogo franco e costruttivo tra casaro e allevatore. Perché spetta al casaro avvertire l’allevatore quando si trova di fronte a un latte che dà poca resa, o con un qualunque difetto tecnologico, e tocca all’allevatore correre subito ai ripari, insieme all’alimentarista”.