Transizione dolce con FirstStep<sup>®</sup>

Le bovine in asciutta devono essere allevate all’interno di un ambiente privo di fonti di stress

Gestione mandria

Transizione dolce con FirstStep®

In questa fase critica è fondamentale garantire alle bovine una buona salute podale. Il programma sviluppato da Zinpro Corporation consente un tranquillo passaggio alla lattazione

“Il periodo di transizione è una fase critica nel ciclo produttivo della vacca da latte e rappresenta un ambito in cui sono stati fatti notevoli progressi, consentendo alle bovine di passare alla lattazione in maniera più tranquilla, di essere più produttive, di tornare a essere gravide più rapidamente; in ultima analisi, di essere più proficue”. Esordisce così Huw McConochie, nutrizionista buiatra di Zinpro Corporation, quando gli chiediamo di spiegare come funziona il programma FirstStep®. “Oggi – continua il nostro interlocutore – sappiamo molto di più su come devono essere gestite queste vacche, nonché sui benefici in termini di riduzione delle malattie nel periodo di transizione e di miglioramento della salute complessiva”.

FirstStep, Zinpro Corporation, zoppia, zoccolo, salute podale
Huw McConochie, nutrizionista buiatra di Zinpro Corporation

Punti chiave

I punti-chiave per una corretta gestione della transizione sono molteplici, e vanno da uno spazio in mangiatoia sufficiente, fondamentale per mantenere su buoni livelli il consumo di sostanza secca, al numero, alle dimensioni e alle forme delle cuccette, importanti per favorire tempi di riposo adeguati. “È importante – sottolinea il dottor McConochie – fare tutto il possibile per ridurre lo stress di queste vacche: limitare il più possibile i cambiamenti del gruppo e non spostare le vacche tra i 7 e i 2 giorni prima del parto, disporre di un luogo a se stante in cui le vacche possano partorire tranquille, e prendere tutti i provvedimenti per ridurre le conseguenze dello stress da caldo”.

Fondamentale, poi, non trascurare la benché minima zoppia: “Le vacche zoppe – spiega McConochie – mostrano una riduzione del consumo di sostanza secca e qualsiasi vacca zoppa durante la transizione tende a perdere troppo peso nella fase iniziale della lattazione. La caduta del consumo alimentare è una caratteristica che accomuna le vacche che in transizione manifesteranno un aumento dell’incidenza delle malattie, pertanto è importante garantire che le vacche abbiano piedi sani”.